mercoledì 20 luglio 2011

Pollo al Salto su Crema al Curry

Adoro preparare il pollo in maniera semplice e  pulita ma con un tocco esotico. Questa ricetta mi fa pensare a quanto sia facile rivisitare qualsiasi piatto della nostra magnifica cucina Italiana  per poter  mangiare, a volte, delle prelibatezze dai magici sapori lontani. Credo che questo piatto esalti al meglio il connubio sapore- semplicità... Ed è questo che lo rende efficace nel suo intento e speciale nel gusto. Sembrerà strano, ma ha convinto anche i più scettici in materia..



 Ingredienti ( Per 2 Persone)    Preparazione:  30 minuti

- 400 g di petto di pollo, pulito e disossato
- farina, q.b.
- sale, pepe, alloro, q.b.
- 1 piccola cipolla
- una noce di burro
- curry misto ( meglio se in polvere)
- mezzo bicchiere di vino bianco secco
- mezzo bicchiere di latte
- panna da cucina fresca, q.b.
- alcune foglie di curry essiccate

Tagliare la cipolla, affettandola in maniera sottile. Creare ora una sorta di soffritto, facendo insaporire in burro a fuoco dolce con la cipolla, fino a che non sarà dorata. Nel frattempo tagliare  il pollo a cubotti e passarlo rapidamente nella farina. Aggiungerlo ora al soffritto. All' inizio lasciarlo dorare a fiamma piuttosto viva, poi sfumare con del vino bianco e lasciare finire la cottura a fuoco dolce. Questi passaggi conferiranno al pollo un aspetto croccante all'esterno, ma tenero e delicato al suo interno. Salare e pepare il pollo ed aggiungere a piacere delle foglie di alloro. A parte, in una casseruola, lasciate andare della panna da cucina stemperandola con un po del latte. Aggiungere il curry, facendo attenzione ad amalgamarlo accuratamente prima di assaggiarlo, altrimenti potrete finire col metterne molto senza rendervi davvero conto. Ora l'aspetto risulterà fluido e dorato, pronto per essere amalgamato al vostro pollo al salto. Dunque, abbassare il fuoco ed aggiungere una piccola parte della crema di curry ed un cucchiaio del latte lasciato da parte e saltare il tutto per qualche secondo. ( Al posto del latte, potete usare il latte di cocco che lo renderà dal sapore più deciso e speziato, ma per le prime volte vi consiglio di provare la ricetta classica). Impiattare il pollo con un fondo di crema al curry, lasciata da parte, e sopra il vostro pollo al salto guarnito da alcune foglie di curry. ( Se non le doveste avere, va benissimo dell'alloro in foglie grandi e lucide). Potete mangiarlo come piatto unico servito con delle gustose e calde piadine per andare incontro anche ai gusti dei più piccoli! Una simpatica rivisitazione del piatto potrebbe essere quella, di servirlo come antipasto in piccoli piatti, accompagnati da una cialda croccante di parmigiano e dei spinaci e pinoli al salto. Per continuare il vostro tour gastronomico iniziato dall'Italia e dall'India, fino alla Spagna e alle sue Tapas! Enjoy!

6 commenti:

  1. Fantastico! Mi sembra facile facile, io di solito ne faccio uno con una procedura lunghissima. Grazie, ma si può commentare solo se si è su blogger? Rispondetemiiiii

    RispondiElimina
  2. Ciao,puoi commentare anche da anonimo come hai fatto.. Magari lascia il nome in fondo :) Altrimenti puoi immettere un Open ID o sì, registrarti su blogger.

    RispondiElimina
  3. aaaah ma sei una new entry nei food blog!!!!
    benvenuta :DDD
    amo molto la cucina indiana, in partiolare le spezie come il curry, l'ho fatto giusto l'altra sera! va che sughino... :)

    RispondiElimina
  4. Buono il pollo al curry , il piatto si presenta benissimo!!!Mi piacciono anche le alternative che hai proposto, io lo accompagno con del semplice riso basmati. Ciao carissima alla prossima, buon fine settimana Manu.

    RispondiElimina
  5. Fantasticooooo! Lo devo provare a fare, grazie. Mary

    RispondiElimina
  6. Adoro il curry, sto partendo per l'India e ne farò il pieno... bella ricetta e ben presentata. saluti golosi marica

    RispondiElimina