lunedì 14 novembre 2011

"Filetti di Pesce al Panko Giapponese con Maionese al Limone"

Lasciatemi dire che questa è una delle mie ricette preferite di pesce fritto e soprattutto una delle più leggere e delicate. Assaggiando il croccante e impercettibile guscio della panatura al panko giapponese, sarete catturati dal gusto avvolgente, senza aspettarvi la morbidezza e il dolce sapore del pesce al suo interno. Una proposta di pesce golosa ma per niente pesante nonostante la frittura, dopo averla provata la considererete una di quelle ricette davvero semplici ma impagabili.
Potete proporla come antipasto ad una cena informale tra amici, come secondo per tutti i giorni oppure deliziare il palato dei bambini che amano letteralmente questo piatto.
Mi piace proporla con una maionese che aromatizzo al limone e qualche fogliolina mista di erbe di provenza, ma voi naturalmente potete sperimentare un'infinità di abbinamenti e trovare quello perfetto!




   Dosi :   2 porzioni                                                     Preparazione : 10 minuti + 5 di cottura

  Ingredienti

- 2 sogliole fresche di giornata (ricordate di farvele pulire in pescheria)
- Sale e pepe q.b.
- Farina q.b.
- 2 uova
- Panko Giapponese (è una sorta di pangrattato in scaglie, meno raffinato di quello italiano ma molto più leggero)
- Olio extra vergine di oliva (per friggere)
- Qualche foglia di erbe di provenza miste ed essiccate
- Maionese biologica q.b.
- 1 limone (per una variante estiva, optate per il lime)

Preparare tutti gli ingredienti.
Prendere le sogliole e ricavarne due filetti cercando di tagliarla nella maniera più efficace possibile, senza sprecare la polpa del pesce. Una volta ricavati i quattro filetti di sogliola, massaggiarli con le dita cercando di capire dove sono rimaste le spine. Se doveste sentire delle piccole spine sottopelle, toglietele aiutandovi con delle apposite pinzette per spinare il pesce o cercate di sfilettarlo con maestria utilizzando un coltello.
Ricavare ora delle striscioline di pesce dal filetto e adagiatele su di un piatto.
Preparate ora l'occorente per la panatura sistemando tre piatti di fronte a voi: nel primo mettete della farina con una macinata fresca di pepe verde (possibilmente, visto che conferisce un sapore speziato ma delicato), nel secondo le due uova intere battute con una piccola presa di sale e nell'ultimo il pan grattato giapponese.
Ora procedete gradualmente passando i filetti nella farina, poi nell'uovo e infine nel panko. Nel frattempo scaldate una padella con abbondante olio, controllando che l'olio non salga troppo di temperatrura.
Non appena l'olio comincia a emettere un lieve sfrigolio, sistemare i filetti di pesce panato nella padella. L'olio non deve friggere troppo ma deve comunque arrivare ad una temperatura elevata, altrimenti i filetti di pesce affonderanno nella padella assorbendo tutto l'olio. La cottura è piuttosto veloce, circa 2-3 minuti per lato, il pesce dovrà risultare croccante e leggermente dorato.
Mentre i filetti sono in cottura, preparare un piatto con della carta assorbente per poterli tamponare dell'olio in eccesso una volta pronti. Terminata la cottura, passarli  nel piatto con la carta assorbente o meglio ancora quella apposita per fritti e salarli lievemente. (Naturalmente potete usare del fleur de sel, se preferite una salatura più leggera)
Infine preparare la maionese mettendone un po in una ciotolina, insieme a qualche goccia di limone fresco (a piacere la dose) e se desiderate un sapore più agrumato e deciso anche una piccola spolverata di scorza di limone. Mesolare e sistemare la ciotolina decorata con una piccola fettina di limone, sul piatto da portata. Spolverare il piatto con le erbe di provenza e sistemare in ultimo il pesce ancora caldo.
In estate potete provare la sua simpatica variante sostituendo la sogliola con del pangasio e la maionese al limone con quella al lime. Non vi resta che coccollarvi con questa ricetta golosa e croccante, infondo il pesce fa bene! Attenti però perchè uno tira l'altro, causando dipendenza! Enjoy!

5 commenti:

  1. Una delicatezza quasi incredibile per un fritto...

    RispondiElimina
  2. strabiliante! l'adoro! Caterina

    RispondiElimina
  3. Love it! Spero di trovare il panko... LORE

    RispondiElimina
  4. devo assolutamente provare a farli! baci baci Marta

    RispondiElimina
  5. america e giappone in un piatto solo.
    soltanto tu! :-)
    Gianluca

    RispondiElimina